Attività Svolta dal Centro nel 2000


Sommario


Premessa

Prima di illustrare l'attività dell’anno 2000 non possiamo non ricordare la figura e l’opera del Presidente, Comm. Misitro Monti, deceduto il 25 maggio scorso.

Imprenditore del settore dell’edilizia e in altri rami di attività, aveva una spiccata passione per l’agricoltura ed in particolare per il florovivaismo.

Da questa passione era nato il suo impegno per il Centro Sperimentale che aveva visto sorgere e del quale ha sempre continuato a seguirne con entusiasmo lo sviluppo, fino agli ultimi giorni della vita.

Con una politica che lui chiamava "dei piccoli passi" ha contribuito al rilancio di questa struttura, portando avanti un programma di interventi, mirati alla creazione di un Centro di Servizi per le esigenze del settore.

Ora che Monti non è più tra noi bisogna riprendere il cammino sulla strada tracciata per consolidare il Centro e renderlo efficiente e funzionale, per il ruolo che è chiamato a svolgere nell’interesse del vivaismo pistoiese.


Relazione

L’esposizione che segue è una sintesi delle varie iniziative portate avanti nel corso dell’anno, talune delle quali trovano più ampia trattazione in specifiche relazioni pubblicate sul nostro "Notiziario".

Come per il passato ci si è avvalsi per alcuni programmi della collaborazione di Enti e Università. I programmi di ricerca relativi alla "Banca del Germoplasma" e alla "Ottimizzazione delle risorse idriche" sono stati in parte finanziati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia. A questi Enti vada il nostro più sentito ringraziamento, estensibile al personale del Centro.


Ricerca e Sperimentazione

A) BANCA DEL GERMOPLASMA

Sommario

Completato il progetto di ricerca, illustrato in sede di consuntivo 1999, in collaborazione con il Dipartimento di Ortoflorofrutticoltura dell’Università di Firenze.

I risultatidella ricerca, che hanno interessato tutti gli impianti della "Banca" che coprono ormai una superficie di 8 ettari con 650 specie e varietà di alberi e arbusti ornamentali, sono stati pubblicati sul n° 115 maggio-giugno del Notiziario del Centro.

Attraverso accorgimenti volti a rendere colturalmente "apprezzabili" le accessioni, il progetto che si è concluso ha permesso di trasformare questa raccolta del Ce.Spe.Vi., nata per fini eminentemente scientifici di deposito primario di materiale genetico, in una struttura polifunzionale che riunisce la ricerca con la didattica, il commercio e l’ambiente.

La Banca dovrà continuare operazioni di raccolta e descrizione, limitando le nuove introduzioni alle "novità" vegetali ed a quelle specie o cloni necessari per avere una "rappresentativa genetica" sufficientemente completa di alcuni generi che rappresentano punti cardine per il commercio e la valorizzazione ambientale.

Sulla base di questo indirizzo è stato progettato il terzo lotto della Banca, che prevede l’impianto di alberature appartenenti a 25 generi diversi che interessano una superficie di circa 2 ettari.

B) ALTRE COLLEZIONI

Sommario

Come è noto il Centro dispone di una collezione di glicini di 25 varietà e di una collezione delle principali piante mediterranee rappresentativa di ben 60 specie.

Quest’anno il nostro patrimonio arboreo si è ulteriormente arricchito di altre accessioni con l'impianto di 300 piante di specie diverse di alberi e arbusti, collocate in apposita aiuola e nell’area del giardino in occasione dell’esposizione Verde 2000.

C) OTTIMIZZAZIONE DELLE RISORSE IDRICHE

Sommario

Si è concluso anche questo progetto di ricerca i cui risultati sono stati pubblicati sul n° 114 marzo-aprile del Notiziario del Centro (vedi l'articolo: Ottimizzazione delle risorse idriche)

La ricerca condotta ha dato interessanti indicazioni per l'applicazione dei sistemi commerciali attualmente disponibili sul mercato nell'ambito produttivo della coltivazione in vaso del settore vivaistico. I limiti riscontrati nei sistemi, principalmente dovuti ad una insufficiente attenzione alle reali esigenze delle piante e alle condizioni ambientali, possono essere superati adottando alcune misure di controllo. L'adozione di sistemi basati su minitensiometri, consente una razionalizzazione dell'irrigazione, fornendo acqua alle piante quando queste ne hanno effettivo bisogno e regolando l'apporto idrico in base ad indicazioni strumentali obiettive.

L'esigenza di estendere le indicazioni fornite dal sensore (misura puntuale) rende tuttavia necessaria la realizzazione di un sistema di controllo basato su fattori diversi, come quelli introdotti nel prototipo. I risultati conseguiti nel corso della ricerca, possono costituire la base per la messa a punto di un sistema di controllo dell'irrigazione di piante in vaso, di sicuro interesse per il settore vivaistico.

Il proseguimento della sperimentazione in campo consentirà non soltanto di estendere le verifiche ad altre specie, ma anche di applicare queste conoscenze a realtà diverse, quali quelle del verde pubblico e privato.

D) PROGETTO FRONDE RECISE

Sommario

Nell'ambito del protocollo d'intesa con l'ARSIA il Centro ha partecipato anche per l'anno 2000 al programma di ricerca, coordinato dalla Scuola Superiore di Studi Universitari e Perfezionamento S.Anna di Pisa, avente per oggetto: "Incremento produttivo e valorizzazione commerciale delle fronde recise di interesse regionale".

La ricerca ha interessato tutta la collezione degli arbusti presenti presso il Centro. I risultati saranno tradotti in un manuale pratico di coltivazione delle principali essenze dedicate alla produzione di fronde recise.

E) PROVE COLTURALI DI CONCIMAZIONE

Sommario

Il Centro Sperimentale per il Vivaismo, che collabora da alcuni anni con la Scotts Europe, ha ospitato una prova di concimazione con i nuovi prodotti Osmocote Exact.

Lo scopo della prova era quello di mettere a confronto la concimazione tradizionale per le invasature autunnali, che viene effettuata con Osmocote Plus più una riconcimazione primaverile di Osmocote Topdress, con le nuove soluzioni offerte dalla linea Osmocote Exact, in particolare lo-start e standard in un'unica applicazione.

Sono state impiegate 550 piante di Juniperus squamata "Meyerii" rinvasate in contenitori di 18 cm di diametro (3 litri) disposte in 5 parcelle sperimentali uniformi e contigue, spaziate secondo le comuni condizioni di coltivazione in vivaio.

In conclusione in questa prova di concimazione, il nuovo prodotto Osmocote Exact lo-start miscelato nel substrato, oltre a mostrare un accrescimento superiore, ha significato anche minore manodopera rispetto alla tecnica di tradizionale, dove è necessario un ulteriore intervento di concimazione in copertura.

F) COLTIVAZIONE DI TREDESCANTIA PER L'ARPAT

Sommario

Da anni l'ARPAT è impegnata nel monitoraggio degli inquinamenti ambientali tramite indicatori biologici, e già in passato il Centro aveva collaborato a questa attività mettendo a disposizione le proprie strutture e competenze (rilevazioni dell'inquinamento da ozono con piantine indicatrici di tabacco).

Quest'anno è stata avviata una nuova collaborazione che ha lo scopo di fornire all'ARPAT del materiale vegetale, di difficile reperimento, da impiegare come indicatore biologico. Si tratta delle infiorescenze di una particolare varietà di Tredescantia (pianta appartenente alla famiglia delle Commelinaceae), che ha necessità di speciali cure e di una illuminazione supplementare per fiorire nel nostro clima. Le infiorescenze, raccolte dalle piante coltivate presso il Centro, vengono impiegate come indicatori della presenza di sostanze inquinanti mutagene, in particolari ambienti di lavoro.

G) ALTRE PROVE SPERIMENTALI

Sommario

Sono continuate le prove sperimentali finalizzate a nuove tecniche di coltivazione, all'impiego di substrati, pacciamature e altri prodotti, condotte direttamente o da laureandi della facoltà di Agraria di Firenze per tesi di laurea. Copia di queste tesi viene acquisita agli atti del Centro e resta a disposizione di quanti siano interessati a consultarle.


Servizi del Centro

A) INFORMATICA

Sommario

Il nostro sito Internet suscita sempre maggior interesse e riceve diverse migliaia di visitatori ogni mese, anche perché a livello nazionale è uno dei pochi ad occuparsi in modo pratico e professionale di vivaismo ornamentale. Abbiamo registrato il nostro dominio Internet, www.cespevi.it, per essere più facilmente individuabili e renderci indipendenti dal server dove ha fisicamente sede il sito quindi ci siamo trasferiti su DadaNet, un provider più veloce, tra i più noti a livello nazionale.

In passato avevamo solo un’idea approssimativa del numero di accessi effettivi al sito, ma nel 2000 il nuovo provider ha attivato un sistema di monitoraggio degli accessi più sofisticato ed efficiente che redige anche una statistica molto dettagliata sulle pagine più visitate e la provenienza dei visitatori. Allora abbiamo potuto constatare che il sito riceve in media 300-350 visite giornaliere (in media 10.000 al mese) e che vengono consultate 1.500-2.000 pagine al giorno (in media 60.000 pagine al mese. Questo costituisce veramente un risultato inaspettato per un sito "artigianale" come il nostro, interamente progettato e disegnato dal personale del Centro che cura anche la programmazione e l'aggiornamento delle pagine.

Circa i contenuti del nostro sito possiamo schematizzarli come segue:

LE SCHEDE BOTANICHE una banca dati che illustra sinteticamente le caratteristiche principali di circa 3.000 piante ornamentali da esterno. Ogni scheda contiene i campi: Genere, Specie, Varietà, Sinonimo, Famiglia, Origine, Tipo, Portamento, Foglie, Fiori, Epoca fioritura, Frutti, Terreno, Clima, Esposizione, Temperatura minima tollerata, Nota sull'impiego. E' in corso un grosso lavoro per corredare la maggior parte delle schede con le foto delle piante, estraendole dall'archivio dei rilievi alle collezioni del Centro, che conta molte migliaia di immagini digitali.

LA SEZIONE GERMOPLASMA consiste in schede simili alle precedenti, ma riferite alle piante presenti nelle collezioni del Centro, che fanno il punto della situazione della Banca del Germoplasma. Possono essere consultate selezionandole da liste per tipologia, dalla loro localizzazione sul terreno oppure dall'elenco completo di tutte le essenze presenti attualmente, che ammontano ad oltre 650 specie e varietà diverse.

LE SCHEDE FITOSANITARIE sono la raccolta in versione telematica delle rubriche pubblicate sul nostro Notiziario. Riportano per ogni mese dell'anno, i principali problemi di carattere crittogamico o entomologico da controllare sulle piante ornamentali da esterno. Curate dal Dr. Giovanni Vettori dell’ARSIA, sono il risultato di numerosi anni di esperienza e di studio, e costituiscono uno dei principali oggetti d’interesse dei visitatori del sito.

LA SEZIONE AGROMETEOROLOGIA è molto articolata. Oltre alla descrizione ad alle caratteristiche tecniche della nostra stazione vi sono gli archivi di oltre 12 anni di rilevazioni, consultabili in 144 tabelle mensili, contenenti i dati giornalieri dal 1989 ad oggi. Inoltre è stato messo in linea l'archivio frutto di una particolare elaborazione cinquantennale che riporta i dati storici mensili dal 1951, ottenuto da una ricerca condotta con alcuni istituti specializzati del CNR.

LA SEZIONE NOTIZIARIO raccoglie una selezione di circa 80 articoli e note tecniche, tra i più interessanti pubblicati sul notiziario mensile negli ultimi anni. Sono riportati integralmente, completi di tabelle ed illustrazioni, in modo da poter essere consultati senza richiedere il numero arretrato della pubblicazione.

LA BIBLIOTECA DEL CENTRO STUDI PER IL VIVAISMO raccoglie oltre 400 libri riguardanti il settore e circa 800 pubblicazioni (tra opuscoli, relazioni, atti di convegni ecc.). Per facilitare il lavoro di chi volesse recarsi a consultarla, è stato messo in linea il catalogo alfabetico delle opere raccolte nella biblioteca, affinché possa controllare la presenza del materiale che interessa.

LA PAGINA DEI LINKS, ovvero un indice, suddiviso per categorie, di oltre 600 siti Internet che riguardano gli operatori del settore. Al momento attuale è una delle raccolte più complete di indirizzi italiani di aziende vivaistiche, stampa specializzata, manifestazioni, istituzioni, organismi scientifici e quant'altro riguarda il vivaismo ornamentale, che ne fanno un punto di partenza ideale per iniziare la "navigazione" ... su Internet.

Negli ultimi mesi inoltre, vista l’importanza delle previsioni meteo per l’attività vivaistica ed il grande interesse degli operatori per queste informazioni, abbiamo aggiunto anche un collegamento diretto alle Previsioni Meteorologiche fornite dall’UCEA (Ufficio Centrale di Ecologia Agraria) del Ministero per le Politiche Agricole. Il bollettino, che è la versione Internet della rubrica agrometeo di RaiNews 24, viene redatto in collaborazione con i Servizi Agrometeorologici Regionali e fornisce la previsione per i tre giorni successivi, aggiornata ogni giorno lavorativo dal lunedì al venerdì. Può essere comodamente consultato dalla nostra pagina principale.

A causa della graduale diffusione del personal computer anche nel settore vivaistico e per le particolari competenze tecniche acquisite dal nostro personale, molte aziende vivaistiche si rivolgono al Centro per richiedere consulenze nel campo informatico. In molti casi si tratta di consulenze telefoniche di "pronto soccorso" per uscire da una situazione inaspettata o quando non riescono ad ottenere il risultato sperato. In altri casi invece i vivaisti cercano consiglio per l'informatizzazione dell'azienda o le modalità migliori per inserirla sulla rete Internet.

B) ASSISTENZA TECNICA

Sommario

Il servizio si è svolto anche avvalendosi di collaborazioni tecniche esterne. Lo strumento principale di collegamento con le aziende resta il Notiziario, idoneo mezzo di informazione e divulgazione.

Per l’assistenza fitosanitaria, oltre ai tecnici dell’ARPAT è a disposizione delle aziende un tecnico specializzato dell’ARSIA. Per le analisi delle acque e dei terreni si dispone di una idonea attrezzatura per la determinazione dei parametri più semplici di base.

C) ALTRI SERVIZI

Sommario

Parlando del sistema informatico abbiamo implicitamente illustrato i servizi del Centro. Resta da accennare agli altri servizi che offrono le nostre strutture:

La sala Convegni è spesso utilizzata per riunioni organizzate dal Centro, dalle Organizzazioni, dall’Università e dagli altri Enti.

Nelle serre e negli impianti arborei si svolgono le esercitazioni ed il tirocinio pratico degli allievi dei corsi universitari in Tecnica Vivaistica e degli studenti in Scienze Agrarie delle Università di Pisa e Firenze.

D) ALTRE NOTIZIE

Sommario

Nel corso del 2000 hanno visitato il Centro:

Funzionari agricoli delle Ambasciate accreditati presso il MAF (4/02)

Studenti corso formazione professionale IFTS Pescia (10/02)

Studenti dell'Istituto Tecnico Agrario di Bologna (3/03)

Studenti del corso FIS Università di Pisa (15/03)

Studenti dell'Istituto Tecnico Agrario di Macerata (13/04)

Gita d’istruzione vivaisti Uruguayani (2/05)

Corso di formazione professionale tecnici lombardi Agriform (9/05)

Docenti americani ospiti della Facoltà di Agraria Università di Pisa (11/05)

Vivaisti spagnoli corso di formazione ARSIA (12/05)

Scuole Elementari "Carradori" di Pistoia (15/05)

Imprenditori "Progetto valorizzazione fronda recisa" (16/05)

Studenti corso di laurea in scienze Agrarie Università di Perugia (23/05)

Studenti corso di laurea in scienze Agrarie Università di Pisa (26/05)

Vivaisti spagnoli "Associazione di Girona" (Catalunya) (6/06)

Centro diurno di Igiene mentale di Prato (9/06)

Studenti corso di laurea in scienze Agrarie Università di Milano (28/06)

Associazione Svizzera Maestri Giardinieri – Canton Ticino (5/07)

Studenti corso di laurea in scienze Agrarie Università di Padova (7/07)

Docenti Facoltà di Agraria Università di Bucarest (Romania) (8/09)

Diverse classi dell'Istituto Tecnico Agrario di Pescia (25-26/09 1-2/10)

Numerose scolaresche delle Scuole Elementari e Medie (25-26/9 1-2/10)

Studenti Istituto Professionale per l'Agricoltura e l'Ambiente di Arezzo (2/10)

Studenti dell'Istituto Tecnico Agrario di Firenze (2/10)

Incoming operatori settore vivaistico del Sud Europa (3/12)

Incoming operatori settore vivaistico del Nord Europa (10/12)


Homepage Indietro
© 2001 Ce.Spe.Vi. - Pistoia
La riproduzione anche parziale del contenuto di queste pagine é vietata