Attività Svolta dal Centro nel 2004


Sommario

Di seguito vengono sinteticamente schematizzate le varie attività svolte dal Centro nel corso dell'anno 2004, che poi saranno illustrate più nel dettaglio. Alcune di esse sono a carattere pluriennale: iniziate negli anni passati, richiedono di essere portate avanti con continuità, non hanno una scadenza e sono diventate man mano parte integrante dell'attività ordinaria. Mentre altre attività pluriennali hanno una durata stabilita ed un termine.

Settore
 
Attività
 
Durata
 
Ricerca e sperimentazione Gestione della Banca del Germoplasma delle Piante Ornamentali da esterno Inizio 1996 - pluriennale
  Convenzione con l'A.R.S.I.A. Progetto di Ricerca IDRI Biennale - termine 2004
  Progetto di Ricerca PROBIORN cofinanziato A.R.S.I.A. Biennale - termine 2005
  Prove di inerbimento controllato del vivaio – Di.Pro.Ve. Università di Milano Triennale - termine 2005
  Coltivazione di "Tredescantia" per l'ARPAT Pluriennale
  Prove di Concimazione per la Scotts Annuale - rinnovata
  Altre prove sperimentali - tesi di laurea Annuali - pluriennali
Formazione    
  Laurea di Primo Livello in Tecnica Vivaistica Annuale - rinnovata
Servizi del Centro    
  Informatica - Sito internet Inizio 1996 - pluriennale
  Divulgazione - Notiziario Inizio 1988 - pluriennale
  Stazione Meteorologica - Banca dati meteo Inizio 1989 - pluriennale
  Biblioteca Centro Studi Vivaismo Inizio 1997 - pluriennale
  Altri servizi - sala convegni, visite guidate  
Promozione    
  Contatti con la Royal Horticultural Sociey Estate 2003




























 

Ricerca e Sperimentazione

1) Banca del Germoplasma e altre collezioni


Sommario
La gestione della Banca del Germoplasma, che copre ormai una superficie di dodici ettari e raccoglie oltre tremila esemplari appartenenti a settecento specie e varietà diverse, ha comportato un notevole impegno per la sua manutenzione. Infatti per assicurare una buona conservazione delle collezioni è indispensabile praticare adeguate cure colturali quali: potatura, concimazioni, lavorazioni del terreno circostante le piante, sistemazione tutori e sostituzione delle fallanze, taglio delle erbe e difesa fitosanitaria.
Poiché il personale del centro è costituito da un solo operaio i lavori di manutenzione sono affidati ad una ditta esterna che segue la Banca da parecchio tempo. Purtroppo negli ultimi anni il budget disponibile è rimasto sempre lo stesso, mentre le superfici sono quasi raddoppiate e le piante sono cresciute, pertanto non si riesce più ad effettuare una manutenzione accurata come si vorrebbe.
Inoltre le avverse condizioni meteorologiche degli ultimi anni hanno provocato a più riprese gravi danni alle collezioni per cui ci sarebbero molte piante da sostituire e ripiantare, ma con le attuali risorse non si riesce a far fronte a questi interventi.
Con la nascita della Fondazione "L'albero", nuovo organismo di gestione delle attività del Centro promosso dalla CCIAA, a partire dal 1 gennaio 2005 gli impianti della Banca del Germoplasma gli sono stati ceduti in comodato d'uso. Pertanto sarà la Fondazione ad occuparsi della gestione e manutenzione delle collezioni.

2) Convenzione con l'A.R.S.I.A. Progetto di Ricerca IDRI


Sommario
Il Centro ha portato a conclusione il progetto di ricerca IDRI "Razionalizzazione dell'impiego delle risorse idriche e dei fertilizzanti nel florovivaismo", cofinanaziato dall'ARSIA - Regione Toscana. Il Ce.Spe.Vi. era il capofila del progetto ed il Dipartimento di Biologia delle Piante Agrarie dell'Università di Pisa il coordinatore scientifico.
Partecipavano inoltre: il Dipartimento di Economia dell'Agricoltura e dell'Ambiente Agro-Forestale dell'Università di Pisa, il CNR-IBIMET Istituto di Biometeorologia di Firenze ed il Dipartimento di Produzione Vegetale dell'Università di Milano. Hanno collaborato al progetto anche le organizzazioni di categoria ed i principali consorzi ed associazioni florovivaistiche toscane e alcuni fornitori di materiali e servizi del settore.
In quest'anno conclusivo abbiamo rinnovato le convenzioni annuali con tutti i partner, Università ed Istituti di Ricerca coinvolti, curato la gestione amministrativa, seguito lo svolgimento delle prove nell'area sperimentale. Inoltre abbiamo proseguito la realizzazione delle pagine web del progetto, ospitate sul nostro sito.
Infine è stato organizzato un Convegno Nazionale che si è tenuto a Pescia il 3 settembre 2004, presso il Mercato dei Fiori (Comicent) nell'ambito delle manifestazioni promosse dalla Biennale del Fiore e delle Piante. Gli atti del convegno sono stati pubblicati sul numero 6 (nov-dic. 2004, vol. 11) della rivista Italus Hortus, organo editoriale della Società Orticola Italiana (SOI) che aveva dato il proprio patrocinio al progetto.
E' stato realizzato anche il previsto Manuale Tecnico, pubblicato come Quaderno ARSIA 05/2004 dal titolo "L'Uso Razionale delle Risorse nel Florovivaismo: l'Acqua". Il Quaderno è stato distribuito agli oltre 100 partecipanti al Convegno di Pescia ed inoltre in seguito consegnato a numerosi operatori del settore.

3) Progetto di Ricerca PROBIORN cofinanziato A.R.S.I.A.


Sommario
Il Progetto di ricerca PROBIORN "Produzione biologica di piante ornamentali" cerca di mettere a punto, verificare ed applicare strategie e tecniche di allevamento biologico di piante ornamentali, al fine di soddisfare le esigenze di un mercato sempre più attento a questo tipo di prodotto. Il progetto è cofinanaziato dall'ARSIA e coordinato dall'Istituto Sperimentale per la Floricoltura di Pescia, ha avuto inizio nel 2004 e terminerà nel 2005.
Il Ce.Spe.Vi., che in questo caso è un semplice partner del progetto, ha avuto il compito di realizzare una serie di pagine web dedicate, all'interno delle quali raccogliere e mettere a disposizione dell'utenza tutte le informazioni relative alla produzione biologica di fiori e piante ornamentali. Fornire un aggiornamento continuo sulle fasi di avanzamento delle ricerche e delle attività dimostrative e formative in atto.
Inoltre ha ospitato alcune prove dimostrative, sull'impiego di "compost di qualità" in sostituzione della torba per la coltivazione in contenitore di piante ornamentali, che sono state svolte nella nostra area sperimentale. Sono state condotte in stretta collaborazione con il Dipartimento di Biologia delle piante Agrarie di Pisa, con la Publiambiente e gli operatori del settore e che sono notevolmente interessati all'esito della sperimentazione.

4) Prove di inerbimento controllato del vivaio


Sommario
Questa ricerca viene condotta dal Prof. Ferrini (Di.Pro.Ve. Università di Milano) allo scopo di valutare gli effetti determinati dalla tecnica di gestione del suolo sulle performance di crescita di specie ornamentali arboree allevate in piena terra.
Le prove sperimentali sono state avviate con l'impianto di una serie di parcelle in pieno campo dove la gestione del suolo cambia dalla lavorazione totale ad un diserbo totale, con tecniche intermedie come il diserbo sulla fila e lavorazione nell'interfila, il diserbo sulla fila e l'inerbimento dell'interfila ed infine l'inerbimento totale con piante azotofissatrici (Trifoglio)
Queste prove saranno ripetute per un triennio e termineranno nel 2005. Una serie di rilievi periodici dovrà stabilire se e come queste diverse tecniche di gestione del terreno influenzano l'accrescimento delle piante da vivaio coltivate nelle parcelle.

5) Coltivazione di “Tredescantia” per l'ARPAT


Sommario
Prosegue anche nel 2004 la collaborazione con l'ARPAT, che è impegnata nel monitoraggio degli inquinamenti ambientali tramite indicatori biologici, ed in certe occasione ha chiesto al Centro di mettere a disposizione le proprie strutture e competenze.
In particolare da alcuni anni stiamo coltivando una varietà speciale di Tredescantia, che ha necessità di molte cure e di una illuminazione supplementare per fiorire nel nostro clima. Le sue infiorescenze vengono impiegate come indicatori della presenza di sostanze inquinanti mutagene, negli ambienti di lavoro.


6) Prove di Concimazione per la Scotts


Sommario
Il Centro collabora da alcuni anni con la Scotts Europe, la nota multinazionale dei concimi, che produce alcuni formulati esclusivi ed innovativi per il settore florovivaistico, svolgendo la funzione di tester, per la zona del centro Italia, dei nuovi prodotti Osmocote Exact.
Anche per l'anno 2004 è stato rinnovato il contratto di collaborazione per la realizzazione di alcuni test sui nuovi formulati in corso di verifica. Inoltre sono state condotte anche sperimentazioni di alcuni formulati diserbanti per coltivazioni in contenitore, che dovrebbero essere immessi sul mercato nei prossimi anni.

7) Altre prove sperimentali - tesi di laurea


Sommario
Come ogni anno sono state ospitate alcune prove sperimentali condotte da laureandi della facoltà di Agraria di Firenze, con cui abbiamo una convenzione, per le tesi di laurea degli studenti. Il Centro ha messo loro a disposizione le serre, le strutture di coltivazione di piante in contenitore, le piante ed i materiali colturali.

Formazione

 Laurea in Tecnica Vivaistica - Nuova sede universitaria


Sommario
La presenza della Scuola Universitaria, ora Laurea di primo livello in ScienzeVivaistiche, è molto importante per il Centro, sia per avere contatti sempre più stretti con il mondo universitario che per la formazione professionale di tecnici sempre più qualificati per il settore vivaistico.
Secondo la convenzione, che viene rinnovata ogni anno, mettiamo a disposizione spazi e collezioni di piante per lo svolgimento delle esercitazioni pratiche e teniamo delle lezioni di riconoscimento delle piante ornamentali agli studenti.
Da tempo è in programma la realizzazione di una sede adeguata per le lezioni e di un laboratorio. A tal fine è stato portato avanti un progetto di ristrutturazione e ampliamento dell'edificio ex-cabina di fumigazione del Centro per adibirlo a sede universitaria, realizzato dall'architetto Marco Bernardi. Il progetto è stato sottoposto alla commissione edilizia del comune ed è stato inserito in una graduatoria del CIPE per la concessione di una finanziamento per la sua realizzazione.

Servizi del Centro

1) Informatica – Sito internet


Sommario
Il nostro sito Internet, che è ormai attivo fin dal 1996, suscita sempre un crescente interesse ed ha ricevuto oltre 24.000 visitatori ogni mese (con medie dai 700 ai 1.000 visitatori al giorno), perché a livello nazionale è uno dei pochi ad occuparsi in modo pratico e professionale di vivaismo ornamentale.

Riepilogo mensile 2004 degli accessi al sito www.cespevi.it
Mese Medie giornaliere Totali mensili
Visite Pagine File Contatti Visite Pagine File Contatti
Dic 746 2.031 3.394 4.703 23.133 62.981 105.242 145.793
Nov 796 2.790 4.699 6.251 23.091 80.924 136.299 181.301
Ott 837 2.463 4.279 5.648 25.973 76.370 132.656 175.114
Sett 814 2.771 4.727 6.172 24.424 83.144 141.820 185.170
Ago 739 2.427 3.635 4.755 22.920 75.237 112.694 147.434
Lug 648 1.925 3.551 4.547 20.116 59.690 110.082 140.985
Giu 789 2.162 3.832 4.940 23.699 64.863 114.973 148.221
Mag 782 3.026 4.956 6.473 24.262 93.835 153.648 200.667
Apr 951 3.658 5.707 7.444 28.539 109.750 171.217 223.345
Mar 1.045 3.464 5.714 7.045 32.396 107.385 177.144 218.407
Feb 826 3.077 4.740 5.950 23.978 89.257 137.463 172.561
Gen 741 3.045 4.142 5.498 22.977 94.402 128.421 170.458
Medie 810 2.737 4.448 5.786 24.626 83.153 135.138 175.788
Totali         295.508 997.838 1.621.659 2.109.456




















Il lavoro più gravoso è mantenere il sito costantemente aggiornato, cosa che abbiamo fatto di norma a cadenza mensile aggiungendo le tabelle dei dati meteo, i link ai nuovi siti di interesse vivaistico, e le eventuali novità del settore. Poi è necessario arricchire anche i contenuti tecnici, per cui sono stati inseriti gli articoli divulgativi pubblicati sul Notiziario del Centro, e sono state aggiornate le banche dati presenti (botaniche, fitosanitarie e bibliografiche). Il sito ospita adesso anche i siti di riferimento di alcuni progetti di ricerca ARSIA, come il Progetto IDRI ed il PROBIORN, che hanno la funzione di pubblicare in anteprima i documenti tecnici ed i risultati conseguiti.
E' proseguito inoltre anche il servizio di assistenza e consulenza nel campo informatico, sorto quasi spontaneamente, in seguito alle numerose richieste di aziende vivaistiche che si rivolgono al Centro per le particolari competenze tecniche acquisite dal nostro personale.

2) Divulgazione, Notiziario


Sommario
Lo strumento principale di collegamento con le aziende resta il Notiziario, una pubblicazione bimestrale realizzata dal Centro, che viene inviata ad oltre 600 aziende vivaistiche ed i cui contenuti, come abbiamo visto, vengono anche inseriti sul nostro sito internet. Inoltre, come abbiamo detto, sia il Notiziario che il sito Web vengono impiegati per la divulgazione dei risultati delle sperimentazioni e dei progetti di ricerca portati avanti dal Centro, essendo il mezzo più rapido e diretto per arrivare alle aziende del settore.


3) Stazione meteorologica- Banca dati


Sommario
La stazione meteorologica computerizzata del Centro, installata nel 1989, viene utilizzata per la tenuta della banca dati del clima pistoiese. I dati raccolti, oltre ad essere utilizzati per le ricerche, vengono pubblicati sul Notiziario, sul nostro sito Internet e forniti ai vari Enti che ne fanno richiesta (A.R.P.A.T., A.S.P., I.A.T.A.-CNR, Tribunale di Pistoia, ecc.) ed a professionisti e studiosi.
Il personale del Centro ha curato la manutenzione ordinaria (controllo, taratura e pulizia dei vari sensori da eseguire a cadenze periodiche). Inoltre si è provveduto a programmare le rilevazioni e mensilmente allo scarico dei dati e alla loro elaborazione secondo le diverse esigenze (tabelle banca dati, pubblicazione Notiziario, pagine internet, conversioni standard CNR ).

4) Biblioteca del Centro Studi per il Vivaismo


Sommario
La biblioteca del Centro Studi per il Vivaismo, che ha sede presso il Ce.Spe.Vi., viene continuamente arricchita con nuove pubblicazioni, ed è molto utile, in particolare per i giovani impegnati nelle ricerche per le tesi di laurea sul vivaismo.
Dall'inizio dell'anno abbiamo ospitato diversi studenti. Con l'ausilio di alcuni tirocinanti è stato sistemato negli scaffali e catalogato il nuovo materiale arrivato e poi aggiornato l'indice informatizzato che è consultabile anche sul nostro sito internet.

5) Altri servizi - sala convegni, visite guidate


Sommario
Purtroppo, la sala convegni è stata smantellata, ed è venuto a mancare un importante servizio per l'organizzazione di incontri e convegni, non solo per gli operatori del settore, che veniva preferito poiché era facilmente raggiungibile e dotata di ampio parcheggio.
Il Centro come ogni anno è stato visitato da numerosi studenti e operatori del settore, italiani o stranieri. In molti casi queste visite sono ripetute regolarmente alla fine dei corsi, come fanno molte gite di studenti che vengono a Pistoia, sia di istituti tecnici che universitari italiani ma anche licei orticoli francesi, istituti tecnici spagnoli o corsi per giardinieri svizzeri e tedeschi.
L'accoglienza di queste visite diventa tuttavia sempre più problematica, poiché richiede un notevole dispendio di tempo e di personale qualificato per la visita guidata, per abbiamo cercato di limitarle, per non offrire un cattivo servizio.

 

Promozione

 Visita della Royal Horticultural Society


Sommario
L'anno passato avevamo invitato a visitare i vivai pistoiesi il direttore della rivista "The Garden", organo ufficiale della "Royal Horticultural Society", che è considerata la pubblicazione di settore più prestigiosa e diffusa, essendo inviata ogni mese agli oltre 320.000 membri dell'associazione. L'articolo è stato pubblicato sul numero di Marzo 2004
In seguito a questo articolo siamo stati contattati da vari Tour Operator inglesi che abbiamo invitato a venire a Pistoia per organizzare delle visite guidate di turisti inglesi nei vivai. Ad esempio il Tour Operator Page & Moy Holidays ha fissato una serie di visite per la primavera del 2005, in un noto vivaio pistoiese.
Adesso anche la Saga Holidays (Tour Operator ufficiale della Royal Horticulture Society), che da tanti anni organizza viaggi per appassionati di piante e giardini, intende offrire l'opzione di visitare i vivai pistoiesi. Quindi abbiamo ospitato la visita del responsabile Dr. Michael Michieli che è stato accompagnato presso alcuni vivai. In concreto, i tre tour che verranno in Toscana tra la primavera e l'autunno 2005 avranno in programma una giornata di visite ai vivai.
Inoltre stiamo organizzando una settimana di "Activity Holidays" con alternanza di visite a vivai, ville e giardini storici e lezioni di esperti del settore per un gruppo di circa 20-25 persone, nella quale dovremo fare da supporto logistico e organizzativo in Pistoia.


Homepage Indietro
© 2005 Ce.Spe.Vi. - Pistoia
La riproduzione anche parziale del contenuto di queste pagine é vietata