Attività Svolta dal Centro nel 1998


Sommario


Premessa

Il programma 1998 è stato impostato nello spirito di collaborazione auspicato dalla L.R. 71/97 (disposizioni straordinarie per il florovivaismo) riconoscendo che questa è l'unica strada per portare avanti concretamente le iniziative più importanti a supporto dell'attività vivaistica, ormai chiaramente individuate nel "Progetto Pistoia".

Con questo spirito il Centro Sperimentale ha messo a disposizione le proprie strutture per:

- realizzare le progettate aule didattiche e un laboratorio scientifico per i corsi universitari e in particolare per il Diploma i Produzioni Vegetali - Tecnica Vivaistica;

- proporsi come sede per creare un gruppo di ricerca che approfondisca le tematiche in modo organico, offrendo collaborazione per la soluzione di problemi del territorio e per migliorare le tecniche di processo e le caratteristiche dei prodotti vivaistici;

- partecipare in collaborazione con la "Società Toscana Piante e Fiori" alla realizzazione dell'Arboreto che unitamente alla Banca del Germoplasma costituirà un polo di sperimentazione delle essenze vegetali.

In merito alla costruzione delle aule e del laboratorio dobbiamo constatare con vivo rammarico che a distanza di un anno dalla firma del protocollo d'intesa tra i quattro Enti finanziatori del Diploma universitario in Tecnica Vivaistica - per l'utilizzazione dei residui destinati alla realizzazione delle suddette strutture - non sono state ancora attivate le procedure per rendere operativo tale protocollo. Questo ritardo fa slittare i tempi di attuazione del progetto, venendo meno ad un preciso impegno con la Facoltà di Agraria dell'Università di Firenze che potrebbe pregiudicare l'avvenire dei corsi universitari.

Per il gruppo di ricerca, del quale si avverte ogni giorno di più il bisogno, non sono stati fatti sostanziali passi in avanti, al di la delle lodevoli intenzioni manifestate nel corso dei numerosi convegni sul vivaismo.

I buoni rapporti di collaborazione che il Centro ha instaurato con le Università e i centri preposti alla ricerca e alla sperimentazione, sono sufficienti a portare avanti i nostri programmi, ma non ad affrontare globalmente le problematiche del settore, che richiedono il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati, pubblici e privati.

E' auspicabile pertanto un coordinamento al riguardo per non disperdere mezzi e energie, elementi indispensabili per supportare questo importante comparto produttivo della nostra economia.

I rapporti con la Società Toscana Piante & Fiori si sono invece concretizzati con la firma di una apposita convenzione che prevede una stretta collaborazione per la revisione del progetto Arboreto, al quale sono interessati anche le strutture e i terreni del Centro.

Relazione

L'attività del Centro si è svolta anche quest'anno avvalendosi, oltre che del nostro personale, della collaborazione di Enti, Università e aziende vivaistiche.

Alle collaborazioni esistenti con le Università e gli Enti si è aggiunta quest'anno quella con la Società Toscana Piante & Fiori, come accennato in premessa.

Prima di riferire in merito alle varie iniziative sentiamo il dovere di ringraziare quanti hanno collaborato alla vita del Centro, e in particolare gli Enti finanziatori ed il nostro personale.


Banca del Germoplasma

Sommario

La realizzazione dell'impianto della "Banca del Germoplasma" è stato il progetto più importante e impegnativo del 1998.

Come già evidenziato in precedenti informative sull'argomento, il secondo lotto ha per tema gli arbusti ornamentali di maggior interesse commerciale. L'impianto interessa una superficie di due ettari sulla quale trovano adeguata collocazione 2400 piante (cinque per ogni specie) di 480 specie, con sesti d'impianto diversi, in relazione allo sviluppo che raggiungeranno da adulte.

Nell'autunno 97 sono stati eseguiti i lavori di livellamento e spietramento del terreno, dell'impianto irriguo e della pacciamatura. Difficoltà insorte nel reperimento delle piante e l'avverso andamento stagionale consigliarono di rinviare la piantagione alla primavera successiva, anche per consentire di reperire il maggior numero possibile delle specie mancanti.

Grazie all'impegno delle due Associazioni dei produttori (Florovivaisti Pistoiesi e Valle dei Fiori) e di alcune aziende singole è stato possibile trovare gratuitamente gran parte delle piante. Pertanto rivolgiamo un sentito ringraziamento alle aziende fornitrici per la sensibilità dimostrata. Questa partecipazione alla realizzazione della Banca del Germoplasma è anche un modo significativo per dimostrare l'apprezzamento per quanto il Centro Sperimentale sta facendo nell'interesse del settore.

Una informativa completa sulla Banca del Germoplasma è stata pubblicata sul numero 105 del nostro Notiziario.


Progetto fronde recise

Sommario

Nell'ambito del protocollo d'intesa con l'ARSIA il Centro ha partecipato ad un programma di ricerca avente per oggetto: "Incremento produttivo e valorizzazione commerciale delle fronde recise di interesse regionale".

Questo progetto di ricerca (coordinato dalla Scuola Superiore di Studi Universitari e Perfezionamento S.Anna di Pisa) ha lo scopo di promuovere l'incremento produttivo e la valorizzazione commerciale delle fronde recise di interesse regionale.

Partecipano al progetto oltre 16 soggetti tra cui vari istituti universitari di Pisa e Firenze, strutture commerciali come i mercati dei fiori di Pescia e Viareggio, numerosi produttori e loro associazioni. Ciascuno ha un proprio ruolo nel progetto, ed in particolare quello del Ce.Spe.Vi. è di ospitare il campo-catalogo regionale degli arbusti per fronda recisa sottoposti a sperimentazione.

Quest'anno, oltre alla stipula del protocollo di collaborazione ed all'organizzazione della ricerca, è stato realizzato presso il Centro l'impianto del campo-catalogo con la messa a dimora di 200 piantine di 10 specie diverse.


Programma speciale di ricerca

Sommario

Il Centro in collaborazione con il Dipartimento di Ortoflorofrutticoltura dell'Università di Firenze e lo IATA CNR ha elaborato un programma di ricerca e sviluppo del vivaismo sui seguenti temi:

- Descrizione, conservazione e valorizzazione di una Banca del Germoplasma di specie arboree e arbustive ad uso ornamentale da esterno

- Tecniche di allevamento in vivaio: ottimizzazione delle risorse idriche in ambito vivaistico.

Questo importante programma di ricerca è stato finanziato dell'Ente Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia. Il programma è già stato avviato ed il suo completamento è previsto per il 1999.


Servizi del Centro

Sommario

Informatica

Il notevole interesse suscitato dalla pubblicazione del nostro sito Internet - i visitatori sono stati più di 15.000 in circa due anni - ci ha spinto a potenziare ulteriormente i servizi informativi e di consultazione, cercando di aggiornare più frequentemente le pagine, con informazioni di maggior attualità oltre a quelle di carattere tecnico.

E' continuato il supporto e l'aggiornamento al software GARD&N Vivaio, che il Centro ha realizzato per gli operatori del settore. Anche se il rapido processo di obsolescenza che affligge tutti i programmi per personal computer ne rende indispensabile la conversione per Window 95 (la prima versione risale al 1992), rimane pur sempre un valido strumento utilizzato da numerosi vivaisti.

Sperimentazione

Sono continuate le prove sperimentali e dimostrative finalizzate ad una maggior razionalizzazione delle tecniche colturali e di un minor impatto ambientale ed in particolare: su nuove tecniche di coltivazione, sull'impiego di substrati, pacciamature, concimi e prodotti antiparassitari e diserbanti.

Tra le altre è stata condotta una sperimentazione in collaborazione con la Scotts (azienda multinazionale produttrice dell'Osmocote) per testare dei nuovi formulati di moderna concezione del famoso concime a lenta cessione, che saranno messi in commercio l'anno prossimo. Per la prova sono state impiegate oltre 2.000 piante ornamentali in contenitore di tre specie diverse, a cui sono stati somministrati 10 formulati sperimentali del nuovo concime.

Inoltre, in collaborazione con il Dipartimento di Ortoflorofrutticoltura dell'Università di Firenze, è stata realizzata una prova sui vantaggi della coltura in contenitore "air-plant" rispetto ai vasi tradizionali. La prova, svolta su circa 400 giovani piante di alberature, ha dato risultati positivi ed ha fornito materiale anche per la redazione di una tesi di laurea.

Assistenza tecnica

E' il servizio sempre più richiesto che si è svolto avvalendosi anche di collaborazioni tecniche esterne. Lo strumento principale di collegamento con le aziende resta il Notiziario che si è dimostrato un ottimo mezzo di informazione e divulgazione.

Per l'assistenza fitosanitaria, oltre ai tecnici del Servizio Fitosanitario Regionale dell'ARPAT è a disposizione delle aziende un tecnico specializzato dell'ARSIA che coordina anche l'attività degli esperti operanti a livello delle organizzazioni di categoria.

Stazione meteorologica

La stazione meteorologica computerizzata di cui il Centro è dotato viene utilizzata per la tenuta della banca dati del clima pistoiese. I dati, oltre ad essere utilizzati per le ricerche programmate, vengono pubblicati sul Notiziario, sul nostro sito Internet e forniti ai vari Enti che li hanno richiesti. Tra questi l'A.R.P.A.T., l'Ufficio Statistica della Provincia di Pistoia, l'A.S.P. (Azienda Servizi Pubblici), lo I.A.T.A.-CNR, la Sorgente S.Felice. Inoltre sono stati forniti a numerosi professionisti e periti del Tribunale che li utilizzano nella loro attività.

La gestione della stazione richiede un regolare controllo e la pulizia dei vari sensori. Inoltre è necessario provvedere alla programmazione delle rilevazioni nonché al periodico scarico dei dati ed alla loro elaborazione. Tutte queste operazioni, salvo le manutenzioni straordinarie, sono state effettuate dal personale del Centro.

Biblioteca

La biblioteca del Centro Studi per il Vivaismo che ha sede presso il Ce.Spe.Vi. si è dimostrata molto utile, in particolare per i giovani impegnati nella ricerche per le tesi di laurea che riguardano il vivaismo. Pertanto sono stati acquistati nuovi testi specialistici e si è raccolto materiale di attualità come atti di convegni e pubblicazioni specifiche.

Altre notizie

Anche quest'anno presso la sala convegni si sono tenute numerose riunioni organizzate dal Centro, dalle Organizzazioni di categoria, dall'Università e da altri Enti.

Il Servizio di Sviluppo Agricolo dell'Amministrazione provinciale si avvale del Centro per le riunioni dei tecnici della L.R. 32 incaricati dell'assistenza tecnica alle aziende. Sotto la guida di un esperto dell'ARSIA vengono redatti i bollettini fitosanitari.

Presso il Centro si svolgono le esercitazioni ed il tirocinio pratico degli allievi dei corsi universitari in Tecnica Vivaistica e degli studenti in Scienze Agrarie delle Università di Pisa e Firenze.

Nel corso del 1998 hanno visitato il Centro diversi tecnici e studenti di Università o di Istituti Professionali per l'Agricoltura.


Homepage Indietro
© 1999 Ce.Spe.Vi. - Pistoia
La riproduzione anche parziale del contenuto di queste pagine é vietata