La concimazione 
AZotata degli 
ORTaggi

Home Page

Partner

Progetto

Risultati

Manuale

Contatti

Links

Sviluppo e trasferimento di metodi innovativi per aumentare l’efficienza d’uso dei fertilizzanti, ridurre l’impatto ambientale
e migliorare la qualità dei prodotti - Programma interregionale di Sviluppo rurale - Regione Siciliana - Università di Pisa

Solnutri

Green-fert

Cal-Fert

Software


CAL-FERT - Calcolatore dei piani di concimazione delle colture ortive di pieno campo

Si tratta di un foglio di EXCEL™ sviluppato dal dott. Luca Incrocci (Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-Ambientali, Università di Pisa) e dal dott. Daniele Massa (CRA-VIV Pescia, Pistoia) per aiutare i coltivatori e i tecnici nel calcolo dei piani di concimazione per le colture ortive di pieno campo.
CAL-FERT è stato finanziato dal progetto di ricerca interregionale “AZORT- La concimazione azotata degli ortaggi”.

Il diagramma di flusso del software è riportato nello schema sottostante:

Nella redazione del proprio piano di concimazione, l’utente segue un percorso guidato (wizard) composto da 5 finestre successive dove sono stati inseriti gli input necessari al calcolo:
1) Dati aziendali: servono per l’identificazione del piano di concimazione e la selezione della stazione meteo di riferimento;
2) Terreno: sono richiesti i risultati dell’analisi fisica e chimica del terreno. Attraverso l’inserimento della percentuale di argilla, di sabbia e di scheletro, in base alle equazioni pedotransfer riportate da Saxton e Rawls (2006), il software classifica il terreno in una delle 12 classi USDA e ne calcola le costanti idrologiche (punto di appassimento, capacità di campo);
3) Coltura: occorre indicare la specie e le date di semina/trapianto e di raccolta della coltura da concimare, la produzione attesa e se la coltura è irrigua;
4) Precessione colturale: occorre fornire le informazioni sulle colture raccolte nei sei mesi precedenti l’analisi chimica, indicando la specie, la produzione raccolta, la data di fine coltura, e la data dell’eventuale interramento dei residui colturali;
5) Concimazione organica: occorre fornire le informazioni sulle concimazioni organiche effettuate nell’ultimo anno (tre al massimo), indicando il tipo di concime, la quantità e la data di interramento.

Il software procede al calcolo delle dosi di N, P2O5 e K2O da somministrare, utilizzando l’algoritmo descritto nel par. 4.3. I dati climatici sono utilizzati per stimare la quantità dei nutrienti lisciviati con le piogge e/o l’irrigazione, oltre che per il calcolo degli apporti di nutrienti derivanti dalla mineralizzazione della sostanza organica e dei residui colturali aerei.
Alla fine, è stampato un report dove sono riassunti gli input utilizzati per il calcolo e il piano di concimazione con l’indicazione di ognuna delle voci del bilancio minerale e delle dosi N, P2O5 e K2O consigliate per la concimazione di arricchimento e la concimazione di produzione (o di mantenimento).

Il software contiene tre database, tutti modificabili da parte dell’utente:
1) Dati climatici: contiene i valori decadali (medie climatiche) della temperatura media minima e massima dell’aria (°C), della piovosità (mm) e dell’evapotraspirazione potenziale (ETP, mm) registrati da circa 80 stazioni meteo dalla rete agrometereologica del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali (UCEA).
2) Dati colturali. Si tratta di un database più complesso, dove si raccolgono varie informazioni riguardanti 85 differenti colture di pieno campo (compresi i cereali, diverse colture foraggere, industriali o ortive).
3) Concimi organici: in questo database sono contenute le concentrazioni di N, P2O5 e K2O nei più comuni concimi organici; per ogni concime è riportata anche la % di elemento subito disponibile o ceduta nel primo e secondo anno dopo la loro distribuzione. Il database può contenere fino ad un massimo di 20 prodotti.

Ulteriori informazioni sull’uso del calcolatore possono essere richiesti direttamente al Dr. Luca Incrocci (luca.incrocci@unipi.it)dell’Università di Pisa.

Il SOFTWARE PUO’ ESSERE UTILIZZATO GRATUITAMENTE SOLO PER IL PROPRIO USO PERSONALE.
SI DECLINA OGNI RESPONSABILITA’ PER DANNI CAUSATI DA MALFUNZIONAMENTO O ERRORI DEL SOFTWARE.

Requisiti minimi di sistema
Software: Microsoft Windows XP, Vista, Seven + Microsoft Excel 2003 e versioni successive
Per il corretto funzionamento l’utente deve consentire al software di attivare le macro in esso presenti.

 


Cal-fert v1.2.1 zip (10.000 Kb)

Manuale utente pdf (350 Kb)

Ultima Versione aggiornata: Vers. 1.2 del 22/01/2015

 

Pagine gestite e realizzate da:  Paolo Marzialetti