Ce.Spe.Vi.
www.cespevi.it

Pagina iniziale | Banca del Germoplasma | Biblioteca | Notiziario | Links  
Schede Fitopatologiche |  Dati Agrometeorologici | Schede Botaniche  


Pagine
correlate:

 
Presentazione
 
Foto della Mostra
 


Album
manifestazioni




Bozzetto spazio espositivo (Miro Mati)




Depliant (fronte)




Depliant (retro)


Piante, fiori, giardini: 
visitando l'Euroflora 2001 si capisce 
il perché del grande interesse della gente


Qui, all’Euroflora , i fiori non sono un'invenzione per accogliere il polline dei pronubi messaggeri, ma gradite emozioni da gente moderna 
- quella non più a contatto con la natura semplice e genuina.
Il fascino dei fiori - quello che stupiva le Dive fino ad accostarle tenere alle dolci attenzioni dei Cavalieri - oggi, grazie a Euroflora 2001, si propone a tutti quelli che aprono i propri recettori alla Festa della Fantasia.
In questa atmosfera da estasi non potevano mancare le Piante di Pistoia. 
Ed è stato un successo. Pistoia, da sola, ha affrontato una competizione che sembrava impossibile e ha retto onorevolmente il confronto con le gigantesche opere di intere Regioni dove non mancava nulla, compresi generosi contributi delle loro Amministrazioni Politiche, promotrici e finanziatrici con budget da capogiro.
Pistoia vince per le piante più belle, presentate meglio in composizioni fantasiose, ed anche per lo spirito di corpo che ha visto creare l’opera in tre giorni fra ostacoli non indifferenti, come i ritardi e le inadempienze dei fornitori ufficiali della Fiera.
La Camera di Commercio di Pistoia, promotrice dell’iniziativa, anche questa volta ha riposto bene le sue attenzioni: il Premio d’Onore della Fiera di Genova, per le partecipazioni con prevalenza di piante di vivaio, due Grandi Medaglie d’oro, sette Medaglie d’oro e cinque d’argento alla qualità delle piante, più il premio speciale alle composizioni in Arte Topiaria, per un valore totale di circa 6.000 Euro, è in sintesi il Palmario che il Vivaismo si è guadagnato con l’opera "Pistoia, La Fonte delle Piante".
Un doveroso ringraziamento va al contributo della Provincia di Pistoia, alla collaborazione del Ce.Spe.Vi., del C.O.S.P, ed al meritevole apporto delle ditte vivaistiche pistoiesi Baldacci, Biagini, Chiti f.lli, Innocenti e Mangoni, Mati, Pacini e Baldi, Romiti e Giusti, Tesi f.lli, Tesi Ubaldo, Vignoli Francesco, Zelari, da Pescia, Bindi e Comicent, e alla laboriosa collaborazione degli uomini del Gruppo Giardini che con notevole impegno hanno realizzato l’opera.
 
Miro Mati

Sorry, italian only!
 
Pagine gestite e realizzate da: Paolo Marzialetti  © 1996/2008 Ce.Spe.Vi. - Pistoia
La riproduzione anche parziale del contenuto di queste pagine é vietata