Progetto PROBIORN
Produzione biologica di piante ornamentali

Stato di avanzamento del progetto al 30 novembre 2004
 
APBT Associazione Produttori Biologici Della Toscana


Partner: P10 Associazione Produttori Biologici della Toscana

Responsabile della Ricerca: Sandro Stoppioni

Titolo o Argomento della Ricerca: Produzione Biologica di Piante Ornamentali

Data di inizio della Ricerca: 2004

Termine presumibile della Ricerca: 2005

Luogo di svolgimento della Ricerca:

Obiettivi della Ricerca: I principali obiettivi di questa attività sono il trasferimento dei risultati, il coinvolgimento delle imprese e la divulgazione. Si tratta quindi di un tipo di attività che meglio si esplica nelle fasi avanzate del Progetto.

Stato di avanzamento della Ricerca ed, eventualmente, primi risultati ottenuti: Il periodo in esame ci ha visto impegnati insieme agli altri partner del Progetto a verificare sul territorio gli obiettivi di Progetto stesso. In particolare si sono svolti incontri e contatti con i responsabili del CANC per definire ed organizzare la raccolta dei campioni di terreno da esaminare. Sono stati realizzati 50 campionamenti di terreno sotto coltivazione di abete in casentino ed i campioni sono stati recapitati ai laboratori di analisi. I risultati sono stati interessanti: in particolare, la ricerca del principio attivo 'glifosate' nel terreno ha dato esiti negativi su tutti i campioni esaminati. I risultati saranno messi a disposizione dei Partner del Progetto per le elaborazioni e gli scopi comuni previsti dallo stesso.
I risultati anche parziali degli altri Partner saranno divulgati attraverso la stampa interna, o immessi nel proprio sito, oppure esposti negli incontri tecnici che l'Associazione svolge ordinariamente sul territorio.

Collaborazioni svolte con altri Partner o Ditte interessate o Sponsor del Progetto: P1 CANC

Eventuali collaborazioni svolte con Enti estranei al Progetto:

Eventuali publicazioni:

Note eventuali:
Pagine gestite e realizzate da: Paolo Marzialetti  © 1996/2008 Ce.Spe.Vi. - Pistoia
La riproduzione anche parziale del contenuto di queste pagine vietata