Progetto PROBIORN
Produzione biologica di piante ornamentali

Stato di avanzamento del progetto al 30 novembre 2004
 
AIAB Associazione Italiana per l'agricoltura Biologica della Toscana


Partner: P9 AIAB Toscana

Responsabile della Ricerca: Nicola Scavo, Salvatore Di Napoli

Titolo o Argomento della Ricerca: Prova di coltivazione biologica di Eucaliptus parvifolia per fronda recisa

Data di inizio della Ricerca: Aprile 2004

Termine presumibile della Ricerca: maggio 2006

Luogo di svolgimento della Ricerca: Azienda agricola Melosi e Benedetti ss., loc. Molinaccio, Pescia (PT)

Obiettivi della ricerca:
Comparare il metodo di produzione convenzionale con il metodo biologico ai sensi del Reg.Cee 2092/91 al fine di valutare l'applicabilità del metodo biologico in relazione alla quantità e qualità del prodotto finale.

Stato di avanzamento della Ricerca ed, eventualmente, primi risultati ottenuti:
1) Nell'aprile 2004 è stata effettuata un'analisi del suolo per valutare la dotazione organica e chimica di partenza;
2) In base ai dati di analisi e alla situazione colturale di partenza è stata effettuata una concimazione chimica con Nitrato ammonico 34 % di N (kg 22 su 500 mq di superficie pari a kg 7,48 di N) nella parcella convenzionale e con Nutrifert Bio 10 al 10% di N organico (kg 75 su 500 mq di superficie pari a kg 7,5 di N) nella parcella coltivata con metodo biologico.
3) Le due parcelle risultano inerbite e non sono stati necessari nel tempo ulteriori apporti fertilizzanti.
4) Da gennaio 2005 avrà inizio il rilevamento sistematico dei dati di produzione delle due parcelle in prova.

Collaborazioni svolte con altri Partner o Ditte interessate o Sponsor del Progetto:

Eventuali collaborazioni svolte con Enti estranei al Progetto:

Eventuali publicazioni:

Note eventuali:




Titolo o Argomento della Ricerca: Prova di coltivazione biologica di Pelargonium zonale da vaso fiorito

Data di inizio della Ricerca: Luglio 2004

Termine presumibile della Ricerca: maggio 2006

Luogo di svolgimento della Ricerca: Istituto Tecnico Agrario Statale “D.Anzilotti” di Pescia

Obiettivi della ricerca: Comparare il metodo di produzione convenzionale con il metodo biologico ai sensi del Reg.Cee 2092/91, al fine di valutare l'applicabilità del metodo biologico in relazione alla quantità e qualità del prodotto finale.

Stato di avanzamento della Ricerca ed, eventualmente, primi risultati ottenuti:
1) E' stata stipulata con l'ITAS di Pescia una apposita convenzione ed è stato concordato il protocollo di prova nel quale è prevista la messa in coltura di 1200 piante di geranio con metodo convenzionale e 1200 piante con metodo biologico.
2) Per garantire la conformità del materiale di propagazione da utilizzare per la coltivazione biologica e la omogeneità delle piante in prova, data l'impossibilità di reperire talee radicate biologiche, sono state acquistate delle talee dall'azienda Psenner da porre in radicazione a fine dicembre 2004 presso l'azienda Botrini e Gonfiantini ss di Pescia.
3) Nel gennaio 2005 è previsto il trasferimento delle talee radicate presso l'ITAS per procedere alle operazioni di “invasatura” e posa in bancale.

Collaborazioni svolte con altri Partner o Ditte interessate o Sponsor del Progetto:

Eventuali collaborazioni svolte con Enti estranei al Progetto: Istituto Tecnico Agrario “D. Anzilotti” di Pescia

Eventuali publicazioni:

Note eventuali: L'attuale normativa ( Reg. Cee 2092/91) consente il prelievo di materiale di propagazione da piante madri convenzionali da far radicare e coltivare con metodo biologico.
Pagine gestite e realizzate da: Paolo Marzialetti  © 1996/2008 Ce.Spe.Vi. - Pistoia
La riproduzione anche parziale del contenuto di queste pagine vietata