Progetto VIS   "VIvaismo Sostenibile"

Finanziato dalla Regione Toscana affidato con bando pubblico (BURT n.38 del 23.09.2009)
al Ce.Spe.Vi. - Centro Sperimentale per il Vivaismo
Introduzione

Scheda

Partner

Attività

Stati avanzamento

Manifestazioni

Documenti

Links
STATI DI AVANZAMENTO

Relazione finale di attività - Dicembre 2012

Il vivaismo ornamentale è una risorsa fondamentale per la Toscana che detiene il 35% della produzione nazionale di piante ornamentali da esterno e circa il 6% di quella europea. Pertanto questo progetto, che affronta una serie di tematiche molto stringenti per il settore, riveste un’importanza strategica per il suo futuro.
Purtroppo, come abbiamo visto, ha dovuto subire un drastico ridimensionamento, ma nonostante tutto è stato portato a termine con discreto successo e cosa ancora più importante ha suscitato un apprezzabile interesse negli operatori del settore, proprio perché ha affrontato delle problematiche vive, che incidono profondamente sulla gestione aziendale e sulla qualità delle produzioni.
Come è noto, alla fine della prima annualità del progetto, si è verificata la soppressione dell’ARSIA, con cui era stato stipulato il contratto di ricerca. Pertanto è subentrata la Regione Toscana, si è resa necessaria una rinegoziazione del rapporto contrattuale ed il nostro budget ha subito un taglio del 50% sul finanziamento complessivo triennale. A seguito di questo anche le attività di progetto sono state rimodulate, conservando nel miglior modo possibile gli obiettivi originari. Ma questo ha avuto comunque un pesante impatto su tutti i partner, che avevano già mobilitato personale ed in alcuni casi anche anticipato risorse, che poi hanno recuperato solo a metà. Anche se nel nuovo progetto VIS2 gli obiettivi principali sono rimasti sostanzialmente gli stessi, sul contenimento del consumo delle risorse e il reimpiego dei prodotti di scarto nel vivaismo ornamentale, tuttavia le varie Task hanno inesorabilmente dovuto subire qualche riduzione.

Tuttavia il nuovo progetto rimodulato VIS2 è stato portato a termine secondo quanto stabilito nel programma sottoscritto da tutti i partner, presentato alla Regione Toscana e depositato presso il dirigente responsabile del Settore “Promozione dell’innovazione e sistemi della conoscenza”, Dr. Carlo Chiostri. Teniamo a sottolineare che tutti gli obiettivi dichiarati sono stati pienamente conseguiti, come si evince da quanto esposto nelle relazioni finali di attività compilate dai singoli partner.
Unico obiettivo rimasto sospeso è il Convegno finale, che pur essendo stato rimandato a data da destinarsi per cause di forza maggiore, è stato comunque interamente realizzato e definito, e si svolgerà in una data da concordare congiuntamente, all’inizio del 2013.
Anche il Manuale del progetto, di cui era prevista la pubblicazione in formato PDF, dal punto di vista dei contenuti è stato completamente elaborato in tutte le sue parti, e sarà pubblicato non appena l’amministrazione regionale ci fornirà la presentazione dell’opera e l’autorizzazione per l’utilizzo del logo.

Questo in estrema sintesi l’attività di progetto portata a termine, ma per quanto riguarda la trattazione dettagliata dei singoli compiti e delle ricerche svolte, rimandiamo alle schede dei rapporti finali di ciascuno partner. Queste forniscono non solo un quadro completo di quanto è stato svolto nell’ultimo anno, ma comprendono anche una sorta di riepilogo generale di tutte le attività sviluppate durante il triennio del progetto.
Le schede sono identificate con le sigle dei partner che hanno partecipato al progetto, con la specifica dei rispettivi responsabili, e possono essere scaricate in formato PDF:
 

- PDF (600 Kb) - CESPEVI (P. Marzialetti) Centro Sperimentale per il Vivaismo

- PDF (100 Kb) - AGRIUM (G. Patalano) Agrium (ex Cerealtoscana).

- PDF (820 Kb) - CIRAA (A. Peruzzi) Centro Interdipart.le di Ricerche Agro-Ambientali “E. Avanzi”.

- PDF (460 Kb) - DBPA (A. Pardossi) Dipartimento di Biologia Piante Agrarie.

- PDF (300 Kb) - DCDSL (G. Vannacci) Dipartimento di Coltivazione e Difesa delle Specie Legnose “G. Scaramuzzi”.

- PDF (500 Kb) - DEISTAF (M. Vieri) Dipartimento di Economia, Ingegneria Scienze e Tecnologie Agrarie e Forestali – Sez. Ingegneria dei Biosistemi Agrari e Forestali.

- PDF (400 Kb) - DIPSA (F.P. Nicese) Dipartimento di Scienze delle produzioni vegetali, del suolo e dell'ambiente agroforestale.

 

Relazione annuale di attività - Dicembre 2011

Alla fine della prima annualità del progetto VIS “Vivaismo Sostenibile” purtroppo si è verificata, come è noto, la soppressione dell’ARSIA, con cui era stato stipulato il contratto di ricerca, e la Regione Toscana è dovuta subentrare in tutti i rapporti attivi e passivi già in titolarità di ARSIA, a partire dal 1 gennaio 2011.
Purtroppo la consistente riduzione dei trasferimenti dei fondi dallo Stato alle Regioni, ha costretto anche la Toscana a tagli importanti in tutti i settori a causa delle ridotte disponibilità finanziarie. Quindi anche le attività di ricerca dell’ARSIA trasferite alla Regione sono state oggetto di importanti riduzioni.
Pertanto si è resa necessaria una rinegoziazione del rapporto contrattuale rivedendo il budget e le attività del progetto. Nel mese di Febbraio scorso è stato concordato un taglio del 50% sul finanziamento complessivo triennale, a seguito del quale sono state ridotte le attività, conservando nel miglior modo possibile gli obiettivi originari. Ma questo ha significato che per il secondo anno, oltre a non operare il recupero del ridotto finanziamento del primo anno con un importo di 136.000 euro, sono stati erogati di nuovo solo 50.000 euro. Questo spiega il pesante impatto che il taglio ha avuto sulle attività del progetto il corrente anno.
Quindi nel mese di Marzo è stato redatto il nuovo progetto VIS2 che sintetizza i nuovi obiettivi ed un piano finanziario che riduce percentualmente i finanziamenti dei vari partner. Questo, una volta ottenuta l’approvazione dei partner, è stato presentato in Regione, ed infine è stato approvato della Giunta regionale il 28 marzo con la delibera 195.

Gli obiettivi principali del progetto sono rimasti sostanzialmente gli stessi e riguardano il contenimento del consumo delle risorse e il reimpiego dei prodotti di scarto nel vivaismo ornamentale in generale e pistoiese in particolare. Tuttavia le varie Task hanno inesorabilmente dovuto subire qualche riduzione.
La Task1, “Irrigazione e concimazione delle piante in contenitore”, che comprende prove su deficit-irrigation e irrigazione con acqua duale sono stati escluse quelle sui concimi a rilascio controllato (che poi in realtà sono state svolte con il finanziamento di una importante multinazionale del settore).
Nella Task2, “Controllo della flora infestante con mezzi non chimici”, che comprendeva prove sul diserbo fisico-meccanico sono state tolte le prove sull’impiego di bioerbicidi e la realizzazione di un nuovo prototipo di macchina che sarebbe stato troppo costoso.
La Task3, “Recupero degli scarti verdi”, comprendeva studi sulle procedure e sulle attrezzature per il recupero degli scarti di produzione (piante in vaso invendute) per la produzione di biomassa combustibile e terriccio. E’ stato necessario ridurre l’attività economicamente più impegnativa di organizzazione e test dei cantieri di lavoro per il recupero degli scarti verdi.
La Task4, “Riutilizzo dei substrati”, che comprendeva prove per l’identificazione della microflora fitopatogena e della seed bank presente nei substrati esausti, è stata convertita in prove di biofumigazione dei substrati esausti con farine vegetali prodotte da Agrium (ex Cerealtoscana).
Riguardo alla Task5, “Analisi ambientali ed economiche” che comprendeva l'analisi ambientale ed economica dei processi produttivi del vivaismo convenzionale ed il loro bilancio ambientale anche attraverso l'applicazione della metodologia LCA (Life Cycle Assessment) è stato necessario ridurre il campione di aziende e le tipologie di produzioni da analizzare.
Infine la Task6, “Divulgazione. Realizzazione di sito WEB e trasmissione televisive; organizzazione di open-day, seminari e convegno finale; pubblicazioni scientifiche e tecnico-divulgative, manuale”. Poiché la divulgazione costituisce il perno centrale attorno a cui ruotano tutte le altre attività è stato deciso di ridurre il meno possibile, magari spalmando su tutti i partner alcune azioni, limitando il numero di eventi al minimo e cercando di preferire le pubblicazioni in formato esclusivamente elettronico.

In Maggio è stata avviata la procedura per stipulare un nuovo contratto di ricerca con la Regione che infine è stato firmato il 1 Luglio scorso. Quindi sono state avviate le procedure per redigere una nuova convenzione tra i partner, ed ottenere le autorizzazioni da ciascuna amministrazione, convenzione che è stata poi firmata i primi di Ottobre.
Tuttavia ci preme sottolineare che le attività di ricerca dei vari partner, pur nell’incertezza di arrivare ad un nuovo contratto, non sono state mai completamente interrotte. Questi infatti, pur tra le numerose difficoltà, per lo più di carattere economico finanziario, hanno continuato a portare avanti i programmi approvati del nuovo progetto concordato VIS2. Ma in ogni caso, il ritardo accumulato per le trattative, spiega anche la scarsa occorrenza di seminari, conferenze e altri eventi collegati al progetto organizzati in questo anno.
Riguardo le attività sperimentali sono state proseguite presso i vari siti che ospitano le prove e sono state portate avanti le attività di ricerca presso i vari istituti.

Di seguito vengono riportate le “Schede sintetiche dello Stato di Avanzamento delle Attività” che forniscono un quadro generale di quanto è stato svolto.
Le schede e gli allegati sono identificate con i codici dei Partner e possono essere scaricate in formato PDF.

- PDF (400 Kb) - CESPEVI (P. Marzialetti) Centro Sperimentale per il Vivaismo

- PDF (650 Kb) - AGRIUM (G. Patalano) Agrium (ex Cerealtoscana).

- PDF (550 Kb) - CIRAA (A. Peruzzi) Centro Interdipart.le di Ricerche Agro-Ambientali “E. Avanzi”.

- PDF (1000 Kb) - DBPA (A. Pardossi) Dipartimento di Biologia Piante Agrarie.

- PDF (100 Kb) - DCDSL (G. Vannacci) Dipartimento di Coltivazione e Difesa delle Specie Legnose “G. Scaramuzzi”.

- PDF (1100 Kb) - DEISTAF (M. Vieri) Dipartimento di Economia, Ingegneria Scienze e Tecnologie Agrarie e Forestali – Sez. Ingegneria dei Biosistemi Agrari e Forestali.

- PDF (1000 Kb) - DIPSA (F.P. Nicese) Dipartimento di Scienze delle produzioni vegetali, del suolo e dell'ambiente agroforestale.

 

Relazione annuale di attività - Dicembre 2010

Il progetto ha preso l'avvio dopo la firma del contratto con ARSIA, il 26 aprile scorso, ed in seguito al relativo Kick-Off Meeting tenuto presso il Ce.Spe.Vi., ed è stato dato inizio alle varie attività.
Riteniamo opportuno evidenziare che questi primi mesi sono solo la fase iniziale, molte task sono sempre nello stadio di raccolta delle informazioni e organizzazione delle attività, per cui il progetto non è ancora entrato nel vivo.
Inoltre bisogna aggiungere, ad ulteriore giustificazione di quanto sopra, che anche il finanziamento di questo primo anno (di soli nove mesi) è abbastanza contenuto e pertanto la fase più attiva del progetto sarà sviluppata a partire dall'anno prossimo.
Di seguito vengono riportate le “Schede sintetiche dello Stato di Avanzamento delle Attività” con le relative pubblicazioni allegate, che forniscono un quadro generale di quanto è stato svolto.
Le schede e gli allegati sono identificate con i codici dei Partner e possono essere scaricate in formato PDF.

- PDF (385 Kb) - CESPEVI (P. Marzialetti) Centro Sperimentale per il Vivaismo
- PDF (975 Kb) - "Presentazione del progetto VIS" sul Notiziario CESPEVI N. 175
- PDF (290 Kb) - "Salvaguardia ambientale, grande novità dei vivai toscani" su Il Floricoltore N. 11 Dicembre 2010

- PDF (512 Kb) - CERTO (G. Patalano) Cerealtoscana.

- PDF (310 Kb) - CIRAA (A. Peruzzi) Centro Interdipart.le di Ricerche Agro-Ambientali “E. Avanzi”.

- PDF (350 Kb) - DBPA (A. Pardossi) Dipartimento di Biologia Piante Agrarie.
- PDF (140 Kb) - "Bioerbicidi per il controllo delle malerbe nell'ecosistema urbano" Atti Giornate Fitopatologiche, 9-12 marzo 2010
- PDF (160 Kb) - "Application of WET Sensor for Management of Reclaimed Wastewater Irrigation in Container- Grown Ornamentals (Prunus laurocerasus L.). Atti del "Third International Symposium on Soil Water Measurement Using Capacitance, Impedance and TDT", Murcia, Spagna

- PDF (170 Kb) - DCDSL (G. Vannacci) Dipartimento di Coltivazione e Difesa delle Specie Legnose “G. Scaramuzzi”.

- PDF (875 Kb) - DEISTAF (M. Vieri) Dipartimento di Economia, Ingegneria Scienze e Tecnologie Agrarie e Forestali – Sez. Ingegneria dei Biosistemi Agrari e Forestali.
- PDF (435 Kb) - "Progetto BIOCORD" poster presentato a EIMA 2010

- PDF (435 Kb) - DIPSA (F.P. Nicese) Dipartimento di Scienze delle produzioni vegetali, del suolo e dell'ambiente agroforestale.

Ce.Spe.Vi. www.cespevi.it  
Pagine gestite e realizzate da: Paolo Marzialetti  © 1996/2012 Ce.Spe.Vi. - Pistoia
La riproduzione anche parziale del contenuto di queste pagine é vietata